Facebook senza news1 min

di L'Obbiettivo

Anche oggi qualche persona in meno si è fidata di Facebook per informarsi, con un calo del 6% rispetto a due anni fa secondo il Digital News Reports 2018. Colpa delle fake news? Anche. Crediamo sempre meno alle notizie che troviamo sui social, solo il 23% degli intervistati per il Report le ritiene affidabili. Eppure mentre Fb crolla WhatsApp ascende, come mai?

Pare che l’atmosfera dei commenti si sia fatta troppo velenosa e la gente non abbia più voglia di discussioni conflittuali. Ora si preferisce scambiare notizie ed opinioni nei gruppi di amici, in una comunità più “reale” e civile. Certo, in questo trend, gioca sicuramente un ruolo il nuovo algoritmo di Facebook che dà priorità ai post di amici e parenti, togliendo pubblico alle pagine dei publisher.

Tale è la situazione tra pro e contro: il clima di diffidenza generale ci impone il sospetto anche lì dove è inopportuno, mentre la restrizione del confronto rischia di eliminare una, pur caotica, forma di controllo pubblico che può in qualche modo mettere in guardia dalle bufale.

Un consiglio per non farsi ingannare e intanto non rimanere invischiati nello scetticismo: in caso di dubbio controllate le fonti e attenzione alle strumentalizzazioni.

Nicola Varacalli

Condividi: