L’italiano vero non esiste1 min

di L'Obbiettivo

Secondo una recente ricerca dell’università di Bologna, grazie alla collaborazione con l’AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) in Italia non esisterebbe più il ceppo italiano. Che significa? La vera lingua italiana? No, non si tratta di linguistica. Si fa riferimento invece al nostro ceppo. Il ceppo riesce a mostrare le tue origini, da chi sei nato, di quale nazionalità fossero i tuoi parenti, fino ad arrivare ai nonni dei tuoi nonni. Insomma, l’italiano vero non esiste più. Molti dicono sia un bene, i soliti cittadini del mondo. Chissà come l’avranno presa coloro che credono ancora nella purezza di sangue. Salvini starà ancora pensando alle enormi differenze che separano Nord e Sud? Una cosa è certa, se le regioni di Italia sono un miscuglio di varie popolazioni, a rimanere del tutto estranea alla vicenda è la regione della Sardegna. A quanto pare, il “pane carasau” è stato meno appetitoso rispetto alla “polenta” e ai “friarelli” da aver lasciato nella regione sarda una propria autonomia, sì, ma di sangue. Mettetevi l’anima in pace, siamo tutti uguali in questo mondo, a dirlo questa volta è la scienza. Era ora.

Antonio Panetta

Condividi: