Una casa di Lego: il nuovo progetto di Elon Musk1 min

di L'Obbiettivo

Non tutti i folli sono geni, ma tutti i geni sono folli. Elon Musk, eccentrico imprenditore conosciuto per le automobili elettriche Tesla e per Falcon Heavy, lanciato a febbraio, sembra avvalorare questa tesi.
Non gli è bastato scontrarsi con i colossi dell’industria automobilistica, non è rimasto appagato dall’aver dato luce ad un sistema totalmente autonomo per costruire le sue Tesla, né tanto meno lanciare una Roadster rossa nello spazio, sul suo razzo, con al volante un manichino vestito da astronauta: ha in mente un progetto forse meno ambizioso di colonizzare Marte, ma ugualmente folle.
L’ha presentato al mondo per mezzo di un Tweet: vuole realizzare dei Lego a grandezza naturale, cavi all’interno come i longheroni dell’ala di un aeroplano, per costruire edifici antisismici. Hai voglia di costruirti una casa in breve tempo? Compra dei mega Lego della “The Boring Company” e in due giorni è fatta (o almeno così dice Musk). Siccome non si butta via niente, il materiale usato per costruire i mattoni è roccia derivata dai tunnel scavati per un progetto precedente dell’azienda. Resistenti, leggeri, comodi e antisismici: sono queste le caratteristiche dei nuovi “figli” di Elon, che dovrebbero, teoricamente, essere disponibili a breve nel kit dedicato all’Egitto, per tutti coloro che hanno sempre sognato di vivere in una piramide o nel tempio di Horus. I fan (alcuni hanno dichiarato che spenderebbero ingenti somme per una casa di “mattoncini”) attendono la scheda tecnica e la messa in vendita del prodotto sul sito ufficiale. Certo, sicuramente è ancora tutto “in teoria”, ma Elon, in varie occasioni, ha provato che per un folle intelligente non c’è una così oceanica distanza tra la teoria e la pratica.
Quindi perché no? Magari ci ritroveremo a vivere in centri abitati simili a quelli di Minecraft. Mai dire mai, quando si tratta di Musk.

Elisabetta Spanò

Condividi: