La misteriosa scomparsa di Natalina Papandrea

Ancora nessuna notizia su Natalina Papandrea, giovane mamma 42enne, scomparsa in circostanze misteriose a Roccella Jonica il 17 novembre scorso.

La donna era solita uscire da casa all’alba per una passeggiata sul Lungomare per poi farvi ritorno alle 7, ora in cui svegliava la propria bambina di 6 anni, per portarla a scuola.

L’ultimo a vederla è stato il proprietario di un bar che ha affermato di averle preparato il caffè. Inoltre, secondo le testimonianze del barista, Natalina quel giorno era nervosa e si stava avviando verso la spiaggia per cercare una medaglietta. Pare che avesse con sé un ombrellino color lilla, che è stato successivamente ritrovato sulla spiaggia.

La scomparsa è stata denunciata dopo 24 ore alle autorità competenti, che hanno preso in considerazione l’ipotesi di allontanamento volontario, dal momento che Natalina stava vivendo un momento di fragilità.

Numerose emittenti nazionali hanno dato risalto alla notizia all’interno dei programmi “Chi l’ha visto?”, “Pomeriggio 5” e “La vita in diretta”. Molti sono stati gli appelli dei familiari in TV e sui social network. Le sorelle quotidianamente invitano tutti su Facebook a condividere le foto della donna scomparsa.

Secondo alcune segnalazioni, rivelatesi successivamente infondate, Natalina sarebbe stata avvistata nei pressi di Bari e Napoli. La sorella Alessandra ha poi diffuso un dettaglio per poterla identificare e distinguerla da eventuali sosia: ha una piccola ciste sulla parte superiore del polso.

Numerose sono state inoltre le iniziative da parte di enti e associazioni volte a sensibilizzare la popolazione sul caso di Natalina. È stata programmata una fiaccolata insieme al parroco Padre Francesco Carlino e alcune ASD come “Roccella Calcio” e “Calabria Fitwalking” hanno espresso la loro solidarietà esibendo durante le loro manifestazioni sportive uno striscione con la scritta “Aiutateci a trovarla”.

A due mesi dalla scomparsa ci auguriamo che la giovane mamma roccellese possa tornare al più presto a casa per riabbracciare la sua piccola, ponendo così fine a questo momento doloroso per tutto la famiglia.

(Alleghiamo la foto di Natalina con tutti i riferimenti telefonici in caso di avvistamento)

Matteo Nesci

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: