Dall'Italia

Sfiorata la tragedia, Torino: donna si dà fuoco davanti all’Inps

A Torino, con precisione di fronte agli uffici dell’Inps, una donna che aveva da poco superato la soglia del quarantesimo compleanno, ha tentato di suicidarsi dando fuoco al 70% della propria massa corporea. È stato essenziale, secondo l’ambulanza che l’avrebbe scortata all’ospedale San Giovanni Bosco, l’intervento di alcuni dei testimoni presenti alla scena che hanno tentato di spegnere le fiamme con alcuni estintori. Sempre secondo i testimoni, la donna prima di sfoderare l’alcool e l’acciarino, si sarebbe recata allo sportello dell’Inps e avrebbe compiuto il gesto fatale dopo essersi sentita dire che, nonostante lei fosse stata licenziata a gennaio, l’Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (INPS) non avrebbe potuto concederle l’indennità per la disoccupazione. “Non ce la faccio più, sono disperata!” sarebbero state le ultime parole della quarantaseienne. Ora la donna si trova al centro grandi ustionati del Cto. Naturalmente questa è una delle tante storie di gente comune che, dopo aver faticato tanto per ottenere un lavoro in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, vede scomparire il sogno di una vita sotto agli occhi, non trovando altra strada da seguire se non quella più azzardata, più rischiosa, oserei dire anche la più facile… la strada che porta al suicidio.

Francesco Galluzzo

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: