Stignano: il ritorno della Fiera dell’Opportunità

La fase finale dell’ennesimo anno scolastico volge al termine, e una nuova opportunità si presenta per la Locride e la Calabria, per i più giovani. Parliamo della “Fiera dell’Opportunità” che tra 8–9–10 giugno prenderà luogo a Stignano nella sua seconda edizione. Un evento artistico-culturale che prevede la partecipazione di tantissimi ospiti tra i quali, giusto per citarne alcuni, numerosi sindaci della Locride, la dottoressa Federica Roccisano, assessore della regione Calabria alla Scuola, al lavoro e alle politiche giovanili, il Presidente dell’Assemblea dei Sindaci della Locride Francesco Candida, i dirigenti degli istituti di istruzione superiore della Locride con i propri ragazzi, impegnati attivamente durante la manifestazione, il cantante Mimmo Cavallaro, e i giovanissimi The Flyers.

L’obiettivo della Fiera dell’Opportunità è quello di promuovere la bellezza del nostro territorio, il turismo sportivo e lo sviluppo sostenibile, per dare una nuova occasione alla nostra Calabria. La dottoressa Enza Beltrone, presidente dell’associazione Alianova che ha promosso e organizzato la manifestazione, da noi intervistata, si dice convinta «che la nuova generazione possa cambiare la Calabria e l’Italia», ma deve ricevere i giusti stimoli e degli adeguati spunti dai quali partire per cambiare ciò che non va. E uno dei propositi della manifestazione è quello di fornire questi stimoli, tramite delle apposite aree tematiche di riflessione, i TAD UP (tavole aperte di discussione), riguardo lo sviluppo sostenibile, le pari opportunità, la buona scuola, i nuovi processi di mercato e il nuovo sistema lavorativo introdotti con la globalizzazione.

Coinvolgendo studenti, artisti, autorità ed istituzioni, la Fiera dell’Opportunità volge lo sguardo ad ambiziosi traguardi sociali. La consapevolezza delle responsabilità, dei diritti e dei doveri, requisito fondamentale per un’Italia del lavoro in cui ognuno deve mettersi in gioco, è uno di questi. Un impegno considerevole per il team di Alianova, che afferra un testimone che da molti anni è in mano ad associazioni e istituzioni, in questa lunga e intensa staffetta per lo sviluppo e il sostegno del nostro territorio. La Calabria potrebbe vivere autonomamente grazie a tutte le ricchezze e le bellezze che possiede e il potenziale turismo di cui è invece priva; una terra magnifica, ma trascurata. «È necessario cambiare mentalità – ci dice ancora la dottoressa Beltrone – non è possibile crescere con l’idea di dover andare via […] Crediamo che i ragazzi abbiano tante possibilità, e per questo riproponiamo la Fiera dell’Opportunità a Stignano».

Luca Matteo Rodinò

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: