Il ritorno dei treni

Numerosi sono stati i problemi che hanno interessato la Calabria nell’ambito dei trasporti pubblici: si va dalla più recente discussione sulla chiusura o non chiusura degli scali aeroportuali di Alitalia a Reggio e Crotone fino ai meno recenti problemi che hanno afflitto la tratta ferroviaria Jonica. Ma finalmente arriva una notizia positiva per la Calabria: l’istituzione della tanto agognata fermata a Rosarno per la coppia di treni ad Alta Velocità Freccia Argento 8352/8353 Reggio Calabria Centrale – Roma Termini e viceversa. Questa sarà infatti inaugurata l’11 giugno di questo stesso anno riuscendo a servire la popolosa Piana di Gioia Tauro (oltre 160.000 abitanti!) e anche la zona ferroviaria della Locride (con circa 100.000 abitanti) cosicché i viaggiatori potranno impiegare solamente 4/5 ore per attraversare metà penisola arrivando alla capitale.

Ciò è stato possibile grazie a un’unione tra i sindaci della Piana e della Jonica, i consiglieri metropolitani Zampogna e Zavettieri ed il consigliere regionale Giovanni Arruzzolo, il quale ha coinvolto e stimolato la Commissione Trasporti affinché la stazione di Rosarno, punto centrale per centinaia di migliaia di persone, potesse essere inserita tra le fermate del treno veloce.

Questo rappresenta un passo avanti per la regione Calabria (una regione con infinite potenzialità sia turistiche che attrattive), e per i calabresi che devono continuare a impegnarsi per valorizzarla il più possibile.

Francesco Pelle

Cosa ne pensi?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: